Le lampadine a risparmio energetico consumano meno energia rispetto alle lampadine classiche per produrre la stessa quantità di luce. Possono essere a luce immediata. Hanno anche una durata superiore che arriva fino a 15 anni. Le lampadine sono disponibili in varie temperature di colore, dai toni freddi e brillanti della luce diurna a quelli bianchi e più caldi, rappresentano un modo semplice per risparmiare energia e abbassare le bollette della corrente. 

 

Watt e Lumen

I watt indicano la quantità di energia che una lampadina consuma per produrre luce, mentre i lumen sono l'unità utilizzata per misurare il flusso luminoso di una lampadina. Le lampadine a LED necessitano di meno energia per emettere la stessa quantità di luce di una lampadina classica.

È credo comune che la potenza in watt (W) di una lampadina indichi la quantità di luce emessa. La potenza indica la quantità di energia consumata dalla lampadina. Il flusso luminoso di una lampadina, invece, viene calcolato in lumen (lm).

Alcune lampadine, ad esempio, come quelle a LED, emettono lo stesso flusso luminoso (in lumen) di una lampadina classica, ma con un consumo energetico notevolmente ridotto.

Pertanto, per conoscere il flusso luminoso di una lampadina, pensa in lumen, non in watt. Più alto è il valore lumen, maggiore sarà il flusso luminoso.

 

Colore della Luce

La temperatura del colore viene indicata in unità chiamate Kelvin; questo valore determina se le lampadine producono una luce calda o fredda. Le lampadine a LED e a risparmio energetico possono avere temperature del colore differenti. Le lampadine con valore Kelvin basso emettono una luce gialla calda, più accogliente, mentre quelle con valore Kelvin più alto producono una luce fredda, più energizzante.

 

CRI (Indice di Resa Cromatica)

Il sole è la luce più naturale che abbiamo e quindi è il metro di paragone standard per qualunque altra sorgente luminosa. La luce esterna naturale ha un indice di resa cromatica (CRI) di 100, e spesso è lo standard di paragone per qualsiasi altra fonte luminosa. Più alto è il CRI (su una scala da 0 a 100), più naturali appariranno i colori.

 

Etichetta Energetica

La nuova etichetta energetica è obbligatoria per le lampade elettriche (lampade a filamento, fluorescenti, a scarica ad alta intensità e LED) e le apparecchiature d’illuminazione immesse sul mercato comunitario dal 1 settembre 2013. Sono escluse dall’obbligo di etichettatura particolari tipologie di lampade e moduli LED con un flusso luminoso molto basso (inferiore ai 30 lumen), se commercializzati per funzionare con batterie e quelli commercializzati per applicazioni il cui scopo primario non è l’illuminazione.

L'etichetta è suddivisa in tre settori:

  • SETTORE 1: dove viene identificata la lampada, riportando il nome o il marchio del costruttore e il nome del modello. 
  • SETTORE 2: dove sono riportate le classi di efficienza energetica e si evidenzia a quale classe appartiene lo specifico modello di lampadina. Vi è infatti riportata la serie di frecce di lunghezza crescente e colore diverso, associate a una lettera dell’alfabeto (dalla A++ alla E). La lettera A++ (e la relativa freccia verde più corta) indica dunque, a parità di altre caratteristiche, le lampade con i consumi più bassi di energia, le lettere C, D o E (con le relative frecce più lunghe dal giallo al rosso) indicano i prodotti che hanno i consumi più alti. In questo spazio può essere anche riportato il simbolo dell’ECOLABEL, l’ecoetichetta assegnata dalla Unione Europea. A++, A+ A, B per lampadine LED, lampadine a risparmio, lampadine fluorescenti. B, C per ECO lampadine alogene (nuova generazione). D per lampadine alogene convenzionali. E per lampadine a incandescenza normali.
  • SETTORE 3: dove viene riportato il consumo di energia in kWh per 1000 ore di funzionamento all’anno.
 
 
I Vantaggi del LED

Le lampadine a LED possono offrire possibilità illimitate di illuminazione. Sono disponibili nella stessa forma delle lampadine classiche e in altri design eleganti e puri, come i LED GU10. Oltre a emanare una luce bellissima e moderna, consumano circa il 90% di energia in meno rispetto alle lampadine classiche e durano fino a 25 anni.

LED - 90%: Grande risparmio, il LED ha consumi ridotti fino al 90% rispetto alle lampadine ad incandescenza;

Durata LED: Durata operativa del LED molto lunga, fino a 6 volte maggiore delle lampadine ad incandescenza;

LED UV-IR Free: Luce LED priva di raggi UV ed IR, senza emissione sensibile di calore;

Intensità LED: 100% dell'intensità di luce LED all'accensione, con un numero praticamente infinito di accensioni;

LED Ecologico: Rispetto per l'ambiente, il LED è composto da materiali altamente disaggregabili e riciclabili, ed assenza di mercurio;

Tecnologia LED: Tecnologia e purezza della luce del LED a costi contenuti, a casa come a lavoro.